Navigation

Darfur: nuovi scontri esercito-ribelli, almeno 40 morti

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 dicembre 2010 - 12:29
(Keystone-ATS)

KHARTOUM - Nuovi violenti combattimenti tra forze governative e un'alleanza di gruppi ribelli hanno causato in Darfur almeno 40 morti tra i rivoltosi, secondo quanto hanno annunciato oggi fonti dell'esercito sudanese.
Questo bilancio è contestato dai ribelli che hanno invece rivendicato la vittoria negli scontri e parlano di due morti e cinque feriti tra le proprie file.
Un portavoce dell'esercito ha detto che le forze governative "hanno attaccato e vinto l'Alleanza delle forze della resistenza formata dal Movimento per la Giustizia e l'Uguaglianza (Jem) e dall'Esercito di liberazione del Sudan di Minni Minnawi (Sla-Minnawi).
I combattimenti si sono estesi ieri sera nel settore di Shangil Tobaya, a circa 65 km a sud di El Fascher, la capitale storica del Darfur, regione occidentale del Sudan teatro da sette anni di una sanguinosa guerra civile.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?