Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Datagate: Schaeuble alza toni, Usa "stolti da far piangere"

S'inaspriscono i toni, a Berlino, sul caso delle spie tedesche assoldate in segreto dalla Cia per fare il doppio gioco per gli Usa: oggi è il ministro delle Finanze Wolfgang Schaeuble ad affermare che la collaborazione con Washington non può significare "che gli americani possano dare lavoro a gente di terza classe da noi. Questo è così stolto che su questa stupidità si può solo piangere".

Anche la cancelliera prende la cosa sul serio, avverte Schaeuble, secondo cui Angela Merkel "is not amused": non si diverte affatto.

Schaeuble ha sottolineato comunque che "se noi non avessimo ottenuto informazioni dai servizi grazie alla partnership (con gli Usa) non avremmo avuto neanche un minimo di chance di difendere la Germania da attacchi terroristici". La polemica con Washington si è surriscaldata di fronte all'ultima rivelazione su un secondo 007 tedesco, che avrebbe fatto il doppio gioco per gli americani - caso su cui è stata aperta una indagine di procura - passando loro dei documenti.

Si tratta del secondo caso venuto alla luce in pochi giorni, nel clima già teso per le rivelazioni, pubblicate da der Spiegel, sull'uso massiccio delle intercettazioni telefoniche da parte dei servizi americani, che avrebbero controllato perfino il cellulare della cancelliera.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.