I servizi segreti britannici del Gchq possono potenzialmente salvare e analizzare quasi interamente il traffico internet in Europa, e-mail comprese. È quanto scrive oggi il quotidiano tedesco Sueddeutsche Zeitung (Sz) riferendosi a documenti in possesso di Edward Snowden, la 'talpa' del Datagate.

Secondo le notizie riportate dal quotidiano, lo spionaggio di dati è reso possibile dalla collaborazione coi servizi britannici, seppur non volontaria, di almeno sei gestori telefonici proprietari dei cavi in fibra ottica. Tra questi Sz cita BT, Level-3, Viatel, Interoute, Verizon e Vodafone, tutti attivi anche in Germania, dove sarebbe coinvolta quantomeno indirettamente anche la Deutsche Telekom.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.