Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha archiviato la denuncia di un ex dipendente della banca HSBC contro il Consiglio federale, l'Autorità di sorveglianza dei mercati finanziati (FINMA) e il vecchio datore di lavoro per la trasmissione agli Stati Uniti dei suoi dati personali e di quelli di altri impiegati.

Il decreto di abbandono dell'MPC è stato emesso giovedì scorso, ha detto all'ats una portavoce, spiegando che la decisione è stata presa poiché mancano "gli elementi costitutivi dei reati suscettibili di essere stati commessi".

A nome del querelante, l'avvocato ginevrino Douglas Hornung ha spiegato all'ats che il suo cliente intende ricorrere contro la decisione al Tribunale federale.

In giugno un ex quadro della HSBC Private Bank (Svizzera) aveva denunciato il proprio datore di lavoro presso la Procura federale. Il 71enne accusa l'istituto bancario di aver fornito la sua identità alle autorità statunitensi. I dirigenti attuali della banca sono inoltre accusati di violazione del segreto bancario, crimini contro lo Stato e spionaggio economico.

Per Hornung, la decisione dell'MPC significa "che nessun atto illecito è stato commesso". A suo avviso, tuttavia, sia il Consiglio federale che la FINMA e la banca HBSC hanno violato tutte le regole fondamentali autorizzando la trasmissione agli Stati Uniti dei nomi di circa 10 mila dipendenti delle banche elvetiche.

Hornung rimprovera alla Procura federale di non aver tenuto in considerazione perizie giuridiche redatte su questo caso né del parere del preposto alla protezione dei dati.

Oltre all'ex dipendente di HSBC, Hornung difende anche una quarantina di altri dipendenti o ex dipendenti del Credit Suisse, di HBSC e di Julius Baer.

Lo scorso 4 aprile il Consiglio federale aveva autorizzato le banche a trasmettere dati dei loro dipendenti come anche di terzi alle autorità statunitensi, ma solo "nel rispetto delle norme legali elvetiche", ha puntualizzato recentemente la presidente della Confederazione Eveline Widmer-Schlumpf reagendo alla notizia della denuncia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS