Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

MONACO DI BAVIERA - Il contestato acquisto di dati bancari svizzeri rubati da parte del fisco tedesco avverrà questo fine settimana in Francia, stando al settimanale "Focus" di Monaco di Baviera.
Quattro inquirenti del fisco tedesco hanno in programma un incontro segreto con l'informatore che sarebbe in possesso dei dati, indica oggi "Focus" sul suo sito online. Il settimanale cita come fonte gli inquirenti stessi, che ne conoscerebbero l'identità. "Focus" aggiunge che l'informatore non ha voluto che l'incontro avvenisse in Germania perché teme di essere arrestato e che il CD con i dati sia confiscato. Il settimanale scrive che nella vicenda è coinvolto anche il servizio di intelligence interna BND (Bundesnarchrichtendienst).
In un altro articolo "Focus" afferma di aver appreso dal procuratore di Nizza Eric de Mongolfier che questi offre agli inquirenti tedeschi i dati sequestrati riguardanti 130'000 nomi di clienti della banca HSBC di Ginevra, forniti dall'informatico Hervé Falciani. Sulla lista ci sarebbero anche diversi tedeschi. Stando al settimanale, nel marzo 2008 Falciani avrebbe offerto il CD con i nomi anche al BND ma l'affare non sarebbe giunto in porto. L'informatico ha smentito nei giorni scorsi di essere coinvolto nell'attuale vicenda del CD offerto alle autorità tedesche: "io non c'entro nulla", ha dichiarato all'agenzia stampa francese AFP.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS