Navigation

Dazi: missione del vice ministro delle Finanze cinese in Usa

I negoziati continuano (foto rappresentativa d'archivio) KEYSTONE/AP/JACQUELYN MARTIN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 17 settembre 2019 - 07:46
(Keystone-ATS)

Il vice ministro delle Finanze cinese Liao Min sarà domani a Washington guidando una delegazione impegnata in consultazioni preparatorie ai colloqui di alto livello che Usa e Cina avranno il prossimo mese.

Lo ha riferito la tv statale Cctv, secondo cui la missione si basa su un invito americano. Pechino e Washington sono da oltre un anno alle prese con lo scontro commerciale fatto di reciproci dazi sull'import di miliardi di beni made in Usa e in China.

Le tensioni sono salite ad agosto quando la Cina ha reagito alle nuove tariffe Usa con un rialzo tra il 5% e il 10% su 75 miliardi di dollari di import americano, scatenando la minaccia del presidente statunitense Donald Trump di colpire tutti i prodotti cinesi entro la fine dell'anno. Le parti hanno fatto poche concessioni e tra i "gesti di buona volontà" ci sono il rinvio al 15 ottobre dei dazi Usa su 250 miliardi di beni, dato che il primo ottobre cade il 70esimo anniversario della fondazione della Repubblica popolare cinese. Pechino, invece, ha esentato dalla nuova stretta 16 prodotti Usa, tra cui la soia e la carne di maiale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.