Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Tutto da rifare per la De Tomaso. La cordata svizzera della L3 Holding Sa che si era aggiudicata l'asta per l'acquisto dell'azienda automobilistica non ha versato i 2 milioni e 50 mila euro che aveva offerto.

La giudice fallimentare, Giovanna Dominici, ha così dichiarato decaduta l'asta e indetto una nuova gara per il 28 aprile.

La cauzione versata dalla L3 holding, di 57'000 euro, è stata trattenuta come multa. È inoltre stata disposta anche la trasmissione degli atti alla procura di Torino per valutare se si configurino dei reati penali nella vicenda.

La società svizzero-lussemburghese, che ha in portafoglio partecipazioni in Polaroid e Lotus, aveva presentato un piano industriale che prevedeva 360 assunzioni entro il 2021 e la produzione di 4500 auto sportive all'anno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS