Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Ministero pubblico argoviese ha emesso un decreto d'accusa per falsità in documenti contro due responsabili del FC Wohlen, un giocatore brasiliano e il suo agente: i quattro sono stati condannati a multe per aver ingannato le autorità sul salario effettivamente versato al calciatore straniero.

Era stato lo stesso calciatore brasiliano, che ha giocato per la squadra argoviese di Challenge League fino alle fine di settembre, a rivelare al "Blick" l'esistenza di due diversi contratti di lavoro: il giocatore riceveva un salario di 3'000 franchi mensili, ma la copia del contratto invita all'Ufficio cantonale della migrazione conteneva la cifra di 3'800 franchi, ossia il minimo previsto per i giocatori stranieri di Challenge League.

In base al decreto d'accusa, i due dirigenti del FC Wohlen dovranno pagare multe di 3'600 franchi a testa, la multa per l'agente ammonta a 2'000 franchi, mentre quella per il giocatore brasiliano è di 700 franchi. Un responsabile del club ha detto all'ats che attende di poter esaminare le motivazioni contenute nel decreto d'accusa prima di decidere se far ricorso e portare il caso davanti a un tribunale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS