Navigation

Denner: in esame chiusura piccole filiali in zone rurali

La catena di negozi Denner vuole chiudere le filiali nelle zone rurali. "Ci ritiriamo in particolare nelle regioni un po' isolate, con piccole filiali difficili da gestire", ha detto Mario Irminger, il direttore generale del discount che appartiene al Gruppo Migros. KEYSTONE/DENNER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 14 dicembre 2019 - 09:02
(Keystone-ATS)

La catena di negozi Denner vuole chiudere le filiali nelle zone rurali. Lo ha detto il direttore generale Mario Irminger in un'intervista pubblicata oggi dal "Tages-Anzeiger".

"Ci ritiriamo in particolare nelle regioni di campagna un po' isolate, con piccole filiali difficili da gestire", ha detto il CEO del discount che appartiene al Gruppo Migros.

Denner si concentra maggiormente sugli agglomerati e sulle città dove l'azienda può lavorare in modo redditizio con il suo concetto di negozio, ha sottolineato il manager.

Nel complesso, Denner mantiene il suo obiettivo di aprire dieci nuovi negozi all'anno. "Questo potrebbe significare l'apertura di trenta nuovi negozi, ma anche la chiusura di venti", ha spiegato Mario Irminger.

Per aiutare la catena di negozi a crescere occorre combinare nel modo adatto la posizione, l'offerta e il livello di prezzi, ha aggiunto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.