Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'applicazione della Legge sulle lingue, entrata in vigore all'inizio dell'anno, resta al centro delle attenzioni della Deputazione ticinese alle Camere federali. Lo ha dichiarato stamani alla stampa il suo presidente Filippo Lombardi (PPD).
Il Consigliere agli Stati ha precisato che, in vista dell'ordinanza d'applicazione della citata legge, i deputati ticinesi hanno incontrato il ministro dell'interno Didier Burkhalter, da cui il dossier dipende, come pure la direttrice dell'Ufficio del personale Barbara Schaerrer. Obiettivo: chiedere almeno altri 3 milioni di franchi per la promozione del plurilinguismo nell'Amministrazione, in aggiunta ai 5 milioni già previsti nell'ambito della legge.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS