Navigation

Deutsche Bank si riorganizza in Svizzera

Questo contenuto è stato pubblicato il 11 dicembre 2012 - 12:47
(Keystone-ATS)

Deutsche Bank riorganizza le attività in Svizzera. Il gruppo bancario con sede a Francoforte ha deciso la fusione della gestione patrimoniale nella Confederazione con la filiale Sal. Oppenheim Svizzera.

Tale provvedimento potrebbe anche portare a soppressioni di posti di lavoro. A tal proposito la banca in una nota odierna ha solo indicato che eventuali misure "saranno comunicate tempestivamente ed attuate con la massima sensibilità". Secondo la casa madre, Sal. Oppenheim in Svizzera non dispone della massa critica per potersi affermare in futuro nella gestione patrimoniale.

La Deutsche Bank è attiva a Ginevra, Zurigo e Lugano nel comparto della clientela privata facoltosa e istituzionale, svizzera e internazionale. La fusione dovrebbe essere attuata entro la fine del 2013. La clientela della Sal. Oppenheim dovrebbe rimanere affidata ai consulenti attuali.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.