Navigation

Dexia: Bruxelles offre 4 miliardi

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 ottobre 2011 - 07:01
(Keystone-ATS)

Il governo belga ha fatto un'offerta da 4 miliardi di euro per acquisire il controllo della totalità della Dexia Banque Belgique (Dbb), braccio belga del gruppo Daxia. Lo ha confermato il ministro belga delle Finanze Didier Reynders in una conferenza stampa, definendo "ragionevole" questo prezzo.

"In questo accordo - ha aggiunto - la volontà del governo belga non è quella di restare indefinitamente in questa banca nè di uscirne in tempi rapidi, ma di assicurarne la continuità".

La decisione di assumere il controllo della Dbb è stata annunciata ufficialmente dal primo ministro belga, Yves Leterme, al termine di un consiglio dei ministri convocato a tarda notte, dopo la riunione del consiglio di amministrazione di Dexia.

Il consiglio di amministrazione della banca franco-belga ritiene che accettare l'offerta di riacquisto della Dbb, filiale della banca in Belgio, sia nell'"interesse sociale" del gruppo Dexia. Lo si afferma in una nota del gruppo.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?