Navigation

Di Maio lascia guida 5 stelle

Il ministro degli Esteri italiano Luigi Di Maio oggi pomeriggio annuncerà le sue dimissioni da capo politico del Movimento 5 Stelle (M5S). KEYSTONE/EPA/RA ukit sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 22 gennaio 2020 - 21:21
(Keystone-ATS)

Luigi Di Maio non è più il capo politico del Movimento 5 Stelle.

Con un gesto più eloquente delle mille parole con le quali ha affrontato la platea pentastellata del tempio di Adriano, si slaccia la cravatta dalla quale non si è mai separato da quando è entrato in Parlamento nel 2013, e se la toglie.

È il suo passaggio di testimone a chi si assumerà oneri ed onori nel raccogliere questa eredità che, intanto, passa al componente più anziano del Comitato dei garanti del Movimento, Vito Crimi. La sua reggenza è durata poco meno di tre anni: ora sbatte la porta in faccia ai tanti detrattori, quelli che, dalle retrovie lo hanno "pugnalato alle spalle".

Perché, ripete più volte durante il suo discorso di commiato, "i peggiori nemici sono quelli che lavorano al nostro interno non per il gruppo ma per la loro visibilià". Quello dell'ex capo politico, però, non è un addio al Movimento: Di Mario resta ministro ma non sarà capo delegazione dei 5 stelle, tesse le lodi del premier Giuseppe Conte ("È la più alta espressione dei cittadini che non hanno mai fatto politica e si fanno Stato") ed annuncia: "Io non ci penso per nulla a mollare, per quanto mi riguarda si chiude solo una fase".

La sua successione verrà decisa dopo gli Stati generali del Movimento convocati per metà marzo: "Lì discuteremo sul cosa, subito passeremo al chi".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.