Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il Partito socialista "prende atto" della partenza di Hans-Rudolf Merz. In un comunicato diramato poco dopo l'annuncio della dimissioni, il PS stila un bilancio "globalmente negativo" dell'operato del capo del Dipartimento delle finanze e sottolinea che quest'ultimo "lascerà dietro di sé tutta una serie di problemi irrisolti".
I socialisti citano la vicenda UBS in cui "le responsabilità non sono sempre state chiarite, ad iniziare dal grado di connivenza fra l'UBS, la Finma e il Dipartimento federale della finanze".
Per quanto riguarda la politica estera, "il suo anno presidenziale non ha lasciato il segno", ha detto Ursula Wyss, presidente del gruppo socialista alle Camere. A suo avviso, il ministro delle finanze ha avuto "un ruolo particolarmente infelice" nella vicenda libica e si è dimostrato "passivo nel dossier bancario".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS