Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Il PPD non intende per il momento rivelare i suoi piani riguardo al seggio lasciato vacante da Hans-Rudolf Merz. Il partito ritiene che radicali e socialisti abbiamo concluso un accordo di mutuo sostegno per l'elezione dei successori di Moritz Leuenberger e Merz.
"Non sarebbe la prima volta" ha detto il presidente Christophe Darbellay all'ATS. Il gruppo parlamentare si riunirà dal 15 agosto e deciderà la strategia.
Quanto al bilancio del mandato di Merz, il PPD considera che abbia svolto un buon lavoro come ministro delle finanze. "Ma è stato un presidente debole, in difficoltà di fronte alla crisi libica e finanziaria e agli attacchi venuti dall'estero", ha aggiunto Darbellay.
A suo avviso è un uomo che agisce da solo. "Il suo comportamento di oggi ne è la prova: ha annunciato la sua partenza proprio il giorno in cui la presidente della Confederazione Doris Leuthard lancia la campagna sulla votazione per la revisione dell'assicurazione contro la disoccupazione".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS