Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - L'UDC rivendica un secondo seggio in Consiglio federale, dopo le dimissioni di Hans-Rudolf Merz. Il principale partito svizzero ritiene di aver diritto a due rappresentanti in Consiglio federale.
L'UDC aveva già formulato la stessa richiesta in aprile, ricorda un comunicato. "Non possiamo tollerare che quasi un terzo degli elettori non sia rappresentato in Consiglio federale". Il gruppo deciderà in dettaglio la strategia da seguire durante la seduta del 16 agosto.
L'UDC ritiene che il fatto che due seggi si liberino è un'occasione per discutere della futura composizione del Consiglio federale con PS, PLR e PPD. L'UDC ora è rappresentata in governo solo da Ueli Maurer. Fino alla mancata rielezione di Christoph Blocher, nel dicembre 2007, il partito aveva due seggi. Eveline Widmer-Schlumpf (PBD), che ha preso il posto di Blocher, è stata eletta dal Parlamento come rappresentante dell'UDC, ma è stata poi esclusa dal partito.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS