Navigation

Diossina: ministra tedesca, presto standard e controlli più rigidi

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 gennaio 2011 - 12:15
(Keystone-ATS)

BERLINO - La ministra dell'agricoltura tedesca, Ilse Aigner, punta a introdurre standard di sicurezza e controlli più rigidi nel settore alimentare in Germania in risposta allo scandalo dei mangimi alla diossina che ha scosso il paese nelle ultime settimane.
Le previste misure sono contenute in un piano d'azione contro le frodi alimentari che la Aigner ha presentato oggi a Berlino. Tra le altre iniziative, il documento prevede l'assicurazione obbligatoria per i produttori, l'invio alle autorità competente dei risultati dei test eseguiti da laboratori privati sui prodotti e requisiti più stringenti per i controlli sulla qualità dei cibi.
La ministra vuole anche separare le produzioni di grassi animali da quelle di olii industriali, chiede l'introduzione di una "lista" delle materie prime e prevede l'obbligo di licenza per i produttori di mangimi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?