Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERLINO - La ministra dell'agricoltura tedesca, Ilse Aigner, punta a introdurre standard di sicurezza e controlli più rigidi nel settore alimentare in Germania in risposta allo scandalo dei mangimi alla diossina che ha scosso il paese nelle ultime settimane.
Le previste misure sono contenute in un piano d'azione contro le frodi alimentari che la Aigner ha presentato oggi a Berlino. Tra le altre iniziative, il documento prevede l'assicurazione obbligatoria per i produttori, l'invio alle autorità competente dei risultati dei test eseguiti da laboratori privati sui prodotti e requisiti più stringenti per i controlli sulla qualità dei cibi.
La ministra vuole anche separare le produzioni di grassi animali da quelle di olii industriali, chiede l'introduzione di una "lista" delle materie prime e prevede l'obbligo di licenza per i produttori di mangimi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS