Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

ROMA - Continuano i disagi in Europa per l'emergenza maltempo che, sebbene il peggio sembri superato, non accenna a rientrare del tutto. In Spagna, dopo le copiose nevicate che hanno imbiancato Madrid fino a ieri, oggi le pioggia si è sostituita alla neve in quasi tutto il Paese. E, in un lento ritorno alla normalità, l'aeroporto della capitale, Barajas, torna a funzionare regolarmente dopo che ieri erano stati cancellati 166 voli.
È invece a rischio il traffico aereo su Parigi, all'aeroporto Charles-de-Gaulle in particolare, dove a causa delle previsioni che segnalano ancora pioggia e neve per domani l'aviazione civile francese ha invitato le compagnie aeree ad annullare dal 30% al 50% dei voli. Intanto lungo i canali parigini torna in servizio, dopo quattro anni di inattività, il rompighiaccio.
Nuova allerta in Gran Bretagna dove si attende ancora neve nelle prossime 48 ore: prima il Galles ed il sud-ovest dell'Inghilterra e poi il resto del Paese. Gli aeroporti restano per ora tutti aperti, ma i treni, Eurostar incluso, sono colpiti da ritardi e restrizioni del servizio. A preoccupare sono soprattutto le condizioni delle strade, le scorte di sale restano infatti scarse e potrebbero non bastare a far fronte ad una nuova ondata di neve e ghiaccio.
Resta difficile la situazione anche in Germania, su strade e autostrade in particolare: il ghiaccio ha provocato oggi numerosi incidenti e finora il bilancio delle vittime è di quattro morti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS