Navigation

Disoccupazione: aumento in marzo, tasso al 2,9%

In marzo il tasso di disoccupazione è cresciuto a livelli che non si vedevano da due anni. KEYSTONE/GIAN EHRENZELLER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 07 aprile 2020 - 08:16
(Keystone-ATS)

Con l'epidemia di coronavirus sullo sfondo, a marzo il tasso di disoccupazione in Svizzera è salito al 2,9%, rispetto al 2,5% di febbraio.

A fine marzo, 135'624 persone erano iscritte presso gli uffici regionali di collocamento (URC), ossia 17'802 in più in confronto al mese precedente.

Si tratta del tasso di disoccupazione più alto dal febbraio 2018. Su base annua, il numero dei senza lavoro è cresciuto di 23'283 unità, informa oggi tramite un comunicato la Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

In Ticino il tasso si è attestato al 3,6% (+0,2 punti percentuali rispetto a febbraio e +0,7 rispetto a marzo 2019), mentre nei Grigioni al 2,0% (+0,8, +1,0).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.