Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La disoccupazione è calata in Svizzera in aprile rispetto a marzo, come è solita fare per motivi stagionali, ma è aumentata nel confronto con l'anno scorso: il tasso dei senza lavoro si è attestato al 3,3%, contro il 3,4% del mese precedente e il 3,2% dell'aprile 2014

In Ticino si riscontra per contro un arretramento di 0,4 punti (sia mensile che annuo) al 3,7%.

Stando ai dati diffusi oggi dalla Segreteria di stato dell'economia (SECO) nel mese in rassegna 141’131 disoccupati erano iscritti presso gli uffici regionali di collocamento, 3977 in meno di marzo, ma 4044 in più dello stesso periodo dell'anno scorso (+2,9%). Anche in marzo vi era stato un aumento, ma più contento, pari all'1,6%. Inoltre per ritrovare in aprile un tasso più elevato del 3,3% bisogna risalire al 2010.

"La situazione rimane tesa, ma non drammatica", ha commentato Boris Zürcher, responsabile della Direzione del lavoro presso la SECO. L'effetto stagionale è comunque evidente: con la primavera l'impiego aumenta, in particolare nel settore della costruzione.

Secondo Zürcher il rischio di rimanere senza lavoro è aumento e nel contempo si allungano anche i tempi necessari ai disoccupati per ritrovare un impiego. Grande è l'incertezza riguardo al futuro, anche alla luce del rafforzamento del franco: la SECO conferma però la sua previsione di un tasso del 3,3% per l'insieme dell'anno.

In Ticino i disoccupati erano 5999 (-9,7% mensile, -8,5% annuo), ciò che rappresenta una quota del 3,7%. Valori più elevati che a sud delle Alpi si registrano solo a Ginevra e Neuchâtel (entrambi 5,5%), Vaud (5,0%), Vallese (4,3%) e Giura (4,0%). Inferiore alla media nazionale è invece la disoccupazione nei Grigioni, attestatasi al 2,2% (+0,5 punti mensili, +0,1 punti annuali), con 2436 persone iscritte ai centri di collocamento.

Tornando a livello elvetico, fra i giovani il tasso è del 3,1% (-0,1 mensile, +0,1 annuale). I disoccupati di 15-24 anni sono 17'482. Leggendo i dati in base alla nazionalità, gli svizzeri presentano una quota di senza lavoro del 2,3%, gli stranieri del 6,4%, con punte dell'11% per bulgari e rumeni.

Complessivamente le persone in cerca d'impiego registrate in novembre erano 199’346, 4920 in meno rispetto a marzo e 6517 in più dello stesso periodo dell'anno precedente. Intanto in aprile 2920 persone hanno esaurito il loro diritto alle prestazioni dell'assicurazione contro la disoccupazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS