Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per il terzo mese consecutivo il numero dei disoccupati è lievemente cresciuto in Svizzera. Alla fine di settembre si contavano 131'072 persone senza lavoro, ossia 1'116 in più rispetto al mese precedente. Il tasso di disoccupazione è rimasto però immutato al 3%. In Ticino il tasso è salito al 4,2%, mentre nei Grigioni è restato invariato all'1,2%. Lo indica oggi la Segreteria di Stato dell'economia (SECO). Rispetto al settembre del 2012, il numero di disoccupati è aumentato di 10'725 unità (+8,9%).

La disoccupazione giovanile non è all'origine della crescita registrata il mese scorso. A livello nazionale, il numero dei giovani senza lavoro (15-24 anni) è infatti diminuita di 60 unità rispetto ad agosto (-0,3%) attestandosi a un totale di 20'137. Su base annua, il numero di giovani disoccupati è salito di 579 unità (+3%).

Complessivamente le persone in cerca d'impiego registrate erano 183'741, 2'619 in più rispetto ad agosto e 12'874 (7,5%) in più rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente. Il numero dei posti vacanti annunciati presso gli Uffici regionali di collocamento (URC) è aumentato di 357 raggiungendo 14’235 unità.

Sulla base di una statistica concernente il mese di luglio, le persone colpite dal lavoro ridotto sono state 2'740, ovvero 2'572 in meno (-48,4%) rispetto al mese precedente, precisa ancora la SECO.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS