Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il tasso di disoccupazione in Svizzera nel mese di luglio è rimasto invariato al 3,1%. Lo rileva oggi la Segreteria di Stato dell'economia (SECO). Anche in Ticino il tasso è rimasto stabile, al 3,3%, mentre nei Grigioni è sceso di 0,2 punti percentuali all'1,3%.

La situazione resta difficile in Romandia, in particolare nei cantoni di Ginevra (5,5%), Neuchâtel (5,2%) e Vaud (4,7%).

Alla fine del mese scorso, 133'754 persone erano iscritte presso un ufficio regionale di collocamento (URC), ossia 498 in più rispetto a fine giugno. In Ticino se ne contavano 5243 (-1,5%) e nei Grigioni 1464 (-11,9%).

Rispetto al mese di luglio 2014, il numero di disoccupati in tutto il paese è aumentato di 6700 unità (+5,3%). In Ticino è invece sceso dell'11,9% mentre nei Grigioni è aumentato del 19,4%.

Il numero di giovani disoccupati (15-24 anni) nel mese di luglio è aumentato di 1329 unità (+8,4%) arrivando al totale di 17'182, ciò che corrisponde a 535 persone in più (+3,2%) rispetto allo stesso mese dell'anno precedente.

Complessivamente, nel mese in rassegna le persone in cerca d'impiego registrate erano 190'939, 151 o lo 0,1% in meno rispetto al mese precedente e 10'117 (+5,6%) in più rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente.

Il numero dei posti vacanti annunciati presso gli URC è diminuito di 135 raggiungendo 10'352 unità.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS