Navigation

Disoccupazione torna a salire, interessa oltre 100'000 persone

Sempre più persone sono alla ricerca di un impiego. KEYSTONE/GAETAN BALLY sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2019 - 08:01
(Keystone-ATS)

Torna a salire, seppur leggermente, la disoccupazione in Svizzera: in ottobre il tasso dei senza lavoro si è attestato al 2,2%, contro il 2,1% di settembre, valore più basso dal 2001.

Nel confronto su un anno vi è stata invece una contrazione di 0,1 punti. I disoccupati hanno inoltre di nuovo superato la soglia psicologica di 100'000 persone, per la prima volta dal maggio scorso.

Stando ai dati diffusi oggi dalla Segreteria di Stato dell'economia (SECO) alla fine di ottobre 101’684 persone erano iscritte presso gli uffici regionali di collocamento (URC), 2586 in più di 31 giorni prima. Nel confronto su dodici mesi è stato osservato un calo di 5631 unità.

In Ticino i senza lavoro erano 4436: 163 più di settembre e 277 in meno di ottobre 2018. A titolo di confronto, la media annua del 2018 è stata di 4953, quella del 2017 di 5667. A sud delle Alpi il tasso è al 2,6%: +0,1 mensile, -0,2 annuo. Nei Grigioni la disoccupazione è all'1,3% (+0,5% mese, -0,1% anno). Nel cantone trilingue i senza lavoro sono 1422 (+570 su settembre e -89 su base annua).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.