Navigation

Dissesto ASE Investment, cadono teste alla Banca cantonale Basilea

Questo contenuto è stato pubblicato il 23 ottobre 2012 - 11:19
(Keystone-ATS)

Il dissesto della ASE Investment, una società finanziaria con sede a Engelberg (OW) che prometteva rendimenti elevati ai risparmiatori, ha conseguenze importanti per la Banca cantonale di Basilea (BKB). Il presidente della direzione Hans Rudolf Matter ha messo a disposizione il suo mandato e alcuni dipendenti della filiale di Zurigo saranno allontanati: un'inchiesta indipendente ha infatti messo in luce errori in seno all'istituto che hanno contribuito a causare ai clienti una perdita di oltre 100 milioni di franchi, si legge in un comunicato odierno.

La BKB è in realtà solo una delle diverse banche coinvolte in un enorme buco finanziario dai risvolti anche penali. In totale gli investitori raggirati sarebbero circa 500, per un ammanco complessivo di 300 milioni. L'ex direttore della ASE si trova da aprile in detenzione preventiva, un altro quadro dirigente è indagato a piede libero.

Il caso è scoppiato in marzo, dopo una denuncia penale presentata proprio dalla BKB, accortasi che qualcosa non quadrava in alcuni conti di clienti. L'inchiesta nel frattempo effettuata da uno studio d'avvocatura ha confermato che l'ASE interveniva su queste posizioni danneggiando sistematicamente i clienti, agendo in modo chiaramente contrario alle disposizioni contrattuali e presumibilmente superando anche i limiti dell'illecito penale.

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?