Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Amnesty International condanna il voto del parlamento belga, che ieri sera ha approvato all'unanimità una proposta per il divieto assoluto del burqa islamico nei luoghi pubblici: l'interdizione è contraria ai diritti fondamentali, afferma AI, che invita i responsabili politici svizzeri a non varare simili misure restrittive.
Il divieto generalizzato, fa sapere la sezione svizzera di AI in un comunicato, "vìola il diritto alla libertà di espressione e di religione delle donne che scelgono di esprimere in questo modo la loro identità e le loro convinzioni". AI ritiene che la proibizione del burqa non sia né necessaria, né adeguata alla realtà.
Nello scorso febbraio il Consiglio federale, in risposta a diversi interventi parlamentari, si era detto contrario all'interdizione del burqa, visto l'esiguo numero di donne - meno di cento - che in Svizzera portano il velo integrale.

SDA-ATS