Navigation

Domanda petrolio anemica, ripresa più lenta del previsto

Dense nubi sono addensate sul petrolio. KEYSTONE/EPA/LARRY W. SMITH sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 15 ottobre 2020 - 16:00
(Keystone-ATS)

La domanda di petrolio resta anemica, ma l'Opec è pronta a scongiurare nuove cadute delle quotazioni di greggio. Lo ha detto il segretario generale dell'organizzazione Mohammad Barkindo, riferisce Bloomberg.

Barkindo ha detto che la ripresa della domanda è più lenta del previsto. L'organismo farà il punto nella riunione di novembre ed è determinato a mantenere stabile il prezzo del petrolio e ad evitare un nuovo crollo dei prezzi come accaduto nel pieno dell'emergenza pandemica.

In vista della ripresa economica il prossimo anno, l'Opec si è detta comunque ottimista e prevede che il consumo globale aumenterà di 6-7 milioni di barili al giorno, anche in previsione di misure di lockdown meno restrittive di quanto avvenuto nel secondo trimestre di quest'anno.

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.