Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Veduta di Istanbul

Keystone/AP/LEFTERIS PITARAKIS

(sda-ats)

Strade chiuse, imponenti misure di sicurezza e circa seimila invitati.

Così Istanbul si prepara a festeggiare domani il matrimonio della figlia minore del presidente Recep Tayyip Erdogan, Sumeyye, con Selcuk Bayraktar, membro di una famiglia di industriali nel settore dell'aeronautica, che ha sviluppato droni anche per l'esercito turco.

A celebrare le nozze sarà il sindaco della metropoli sul Bosforo, Kadir Topbas. Tra gli invitati, esponenti del mondo politico e imprenditoriale. Annunciata anche la presenza del premier dimissionario Ahmet Davutoglu, che sarà tra i testimoni, con un gesto che punta anche ad allontanare le polemiche sulle frizioni con Erdogan.

Sumeyye, 30 anni, considerata da molti la prediletta del presidente, è stata spesso al centro delle cronache in Turchia. Lo scorso anno, media filo-governativi diffusero la notizia di un complotto per assassinarla, poi rivelatosi falso. Nei mesi scorsi su di lei era anche piovuta l'accusa - mai provata - di aver contribuito alla gestione di un ospedale per combattenti jihadisti al confine turco-siriano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS