Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Non più solo membri passivi: in futuro gli uomini potranno far parte a pieno titolo della sezione femminile del partito liberale radicale svizzero. Lo ha deciso oggi a Basilea l'assemblea generale delle Donne PLR.

L'organizzazione non vuole più fare politica unicamente per le donne, bensì portare avanti una politica sociale moderna, sia per le donne che per gli uomini, si legge in un comunicato odierno. I simpatizzanti maschi, che finora potevano entrare a far parte dell'associazione solo con lo statuto di membro passivo, potranno ora aderire come membri individuali attivi.

L'assemblea ha anche calorosamente accolto la consigliera nazionale svittese Petra Gössi, candidata unica alla successione del dimissionario Philipp Müller alla testa del PLR nazionale. Le donne PLR si dicono "entusiaste" del comportamento franco e aperto di Gössi e si dicono convinte che sarà un'eccellente presidente.

I presenti hanno discusso anche di parità salariale. La sezione femminile del PLR ha scelto di mettere l'accento sulla responsabilità individuale delle imprese e delle donne stesse.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS