Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le clausole di salvaguardia per limitare l'immigrazione costituiscono un'opzione da prendere in esame. In dichiarazioni pubblicate oggi dal "SonntagsBlick" Doris Leuthard afferma che tale soluzione non rimetterebbe in gioco il principio della libera circolazione.

"Si potrebbe dare alla Svizzera un mezzo per reagire a situazioni straordinarie" ed "è giusto che si discuta di tali opzioni per tutelare gli interessi del paese", ha detto la consigliera federale in un'intervista raccolta a margine del congresso del PPD tenutosi ieri a Le Châble, in Vallese.

In questa occasione il partito si è chiaramente schierato a favore degli accordi bilaterali con l'UE, ma nel contempo ha invocato una "clausola di salvaguardia sopportabile per l'economia", da attivare qualora il tasso di immigrazione in Svizzera dovesse risultare eccessivamente elevato.

La soluzione della clausola di salvaguardia, da calcolare in funzione del valore medio dell'immigrazione nei 28 paesi dell'UE, è stata posta sul tappeto dal diplomatico ed ex segretario di stato Michael Ambühl, negoziatore degli accordi bilaterali II, ora professore presso il Politecnico federale di Zurigo.

Sul tema si è già espresso l'ex consigliere federale Christoph Blocher, che nello scorso luglio, in un'intervista alla "Schweiz am Sonntag", si era detto disposto a discutere di tutto, anche di clausole di salvaguardia, "purché si giunga a una soluzione che riduca in modo massiccio l'immigrazione", così come deciso dal popolo.

Doris Leuthard è il secondo membro del governo a esprimersi pubblicamente a favore delle clausole di salvaguardia, dopo il ministro dell'economia Johann Schneider Ammann, il quale in un'intervista al quotidiano tedesco "Frankfurter Allgemeine Zeitung" aveva tuttavia precisato che per conciliare le esigenze europee il nuovo articolo costituzionale sull'immigrazione di massa deve fissare contingenti sufficientemente elevati. Il governo nel suo insieme non ha ancora preso una decisione in merito.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS