Navigation

Dramma Jungfrau: accusa ritira appello contro assoluzione guide

Questo contenuto è stato pubblicato il 25 marzo 2010 - 11:01
(Keystone-ATS)

BERNA - L'accusa ritira il ricorso in appello contro la sentenza di assoluzione per il dramma della Jungfrau, costato la vita a sei militari il 12 luglio 2007. Lo annuncia oggi una nota dell'uditore in capo, il massimo responsabile della giustizia militare elvetica.
La decisione dell'uditore (pubblico ministero) del Tribunale militare 7 è stata presa "dopo un esame approfondito" della motivazione scritta della sentenza, afferma il comunicato.
Lo scorso 20 novembre, il Tribunale militare 7 aveva assolto da tutti i capi d'accusa le due guide alpine accusate di omicidio plurimo colposo e inosservanza delle prescrizioni di servizio. Le due guide erano accusate di aver provocato per negligenza l'incidente costato la vita ai sei militari, travolti da una valanga mentre, assieme ad altri compagni, stavano salendo verso la vetta della Jungfrau. Il 25 novembre, l'uditore del tribunale aveva presentato appello in via cautelare contro la sentenza, pronunciata oralmente.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?