Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un arresto eccellente nel Milanese (foto: archivio)

KEYSTONE/AP ANSA/FLAVIO LO SCALZO

(sda-ats)

Fa parte di una delle famiglie storiche della malavita milanese, legata alla potente cosca Arena della 'ndrangheta di Isola Capo Rizzuto.

Luigi Pompeo, 42 anni, figlio del boss Rocco Agostino Pompeo, è stato arrestato dalla Polizia a Bruzzano, zona a nord di Milano da sempre centro del traffico di droga della città.

Gli agenti del commissariato Comasina lo hanno fermato venerdì pomeriggio assieme a tre albanesi in flagranza di reato con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti e alla diffusione di banconote false.

La banda occupava un appartamento di proprietà di un anziano defunto, senza eredi, che era diventata la loro base abusiva: all'interno sono stati trovati 51,1 kg di marijuana, 242 banconote false da 50 euro e 88 banconote false da 100 euro, oltre a una pistola browning calibro 7.65 con relative munizioni.

Oltre a Pompeo, sono stati arrestati gli albanesi Eduard Korkaj, 31 anni, Anxhelo Malollari, 30 anni, e Igli Malollari, 18 anni, tutti con precedenti.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS