Esercitando il suo diritto di iniziativa cantonale, Ginevra vuole che l'Assemblea federale legiferi in favore di un sistema di voto elettronico intercantonale pubblico. Il Gran Consiglio ha adottato ieri sera a larga maggioranza una risoluzione in tal senso.

Il Cantone ha cessato bruscamente l'utilizzo del proprio sistema di voto elettronico in giugno, quando lo "stop" era inizialmente pianificato per il 2020. La causa è da ricercare nello sforzo finanziario importante necessario per soddisfare le esigente della Confederazione in materia di sicurezza.

"Questa risoluzione va nella direzione giusta. Il Consiglio di Stato non vuole combattere da solo", ha dichiarato il responsabile delle infrastrutture Serge Dal Busco. Anche se altri Cantoni avevano acquistato il servizio offerto da Ginevra, non hanno mai voluto partecipare al finanziamento dello sviluppo, né condividere la responsabilità.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.