Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Meno proventi nel primo semestre.

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

La svalutazione della sterlina ha pesato sui conti del primo semestre (finito in marzo) di EasyJet, che ha registrato una perdita operativa di 212 milioni di sterline (265 milioni di franchi), contro i precedenti 21 milioni.

Al netto dell'impatto del ponte pasquale (45 milioni di sterline) e dell'effetto cambi (82 milioni di sterline), il rosso sarebbe stato, secondo il gruppo, pari a 85 milioni di sterline (99,76 milioni di euro).

In crescita i ricavi (+3,2% a 1,82 miliardi di sterline, mentre i passeggeri sono saliti del 9% a 33,8 milioni, con un fattore di carico salito dall'89,7% al 90,2%. Stabile il costo per posto offerto, escludo l'effetto carburante e a cambio costante, pari a 38,54 sterline.

Per l'intero esercizio EasyJet prevede un aumento dell'1% del costo per posto offerto escluso il carburante, a valuta costante e a "normali livelli di fattori esogeni".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS