Navigation

Ebola: guarito medico ugandese di Emergency

Questo contenuto è stato pubblicato il 20 novembre 2014 - 15:52
(Keystone-ATS)

È stato dimesso oggi dal Frankfurt University Hospital il medico ugandese di Emergency che aveva contratto l'Ebola in Sierra Leone. Ne dà notizia l'organizzazione medico-umanitaria. Il medico, che aveva sviluppato i primi sintomi mentre si trovava ancora in missione, era stato trasferito in Germania lo scorso 2 ottobre.

"Abbiamo aspettato questa notizia per settimane, siamo molto felici e sollevati che il nostro medico sia guarito e possa tornare alla sua vita", dice la presidente di Emergency Cecilia Strada.

"In questo momento - continua Cecilia Strada - non possiamo non pensare anche alle migliaia di persone malate di Ebola che in Sierra Leone, Guinea, Liberia non riescono a essere curate per mancanza di strutture adeguate, di medici e di infermieri".

Al momento, spiega Emergency, sono oltre 15'000 i casi di Ebola registrati dall'Organizzazione mondiale della sanità nei Paesi colpiti dal virus, ma nessuno conosce la reale dimensione dell'epidemia. Solo in Sierra Leone ci sono almeno 100 nuovi malati ogni giorno.

Per far fronte a questa emergenza, lo staff di Emergency sta lavorando per aprire un nuovo Centro di cura per i malati di Ebola da 100 posti letto insieme a DFID, l'agenzia di cooperazione del governo inglese.

In Sierra Emergency continua a lavorare anche nel Centro di cura per i malati di Ebola a Lakka e nel Centro chirurgico e pediatrico di Goderich.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?