La Liberia, uno dei paesi colpiti dall'epidemia di Ebola, ha chiuso buona parte delle frontiere e ha deciso una quarantena molto stretta per tutte le comunità colpite dal virus per cercare di limitare i contagi. Lo riferisce il sito della Bbc, secondo cui la sorveglianza è stata aumentata nei pochi punti rimasti aperti, come i principali aeroporti.

Secondo il sito nello scalo della capitale, Monrovia, vengono controllati tutti i passeggeri in arrivo e in partenza, in tutti i luoghi pubblici sono installati dispositivi per il lavaggio delle mani e nei cinema tutti i film sono preceduti da video di cinque minuti con informazioni sulla prevenzione della malattia.

"Tutte le comunità nel paese colpite dalla malattie - afferma un comunicato della presidente Sirleaf - saranno messe in quarantena, e gli spostamenti fortemente limitati".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.