Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Misure precauzionali per evitare l'espandersi dell'ebola in Congo.

KEYSTONE/EPA UNICEF/MARK NAFTALIN/UNICEF HANDOUT

(sda-ats)

L'epidemia di Ebola in Congo continua ad espandersi a causa della difficoltà nel raggiungere i pazienti con vaccini e trattamenti. Lo riporta il bollettino medico del ministero della Salute locale, secondo cui il conto è arrivato a 177 casi e 113 morti.

Cinque nuovi pazienti, spiega il bollettino, sono stati segnalati nella regione di Beni. "Nell'area - afferma il ministero - gli attacchi dai gruppi ribelli e la sfiducia locale nella campagna di risposta hanno fortemente compromesso i trattamenti e i programmi di vaccinazione. La città di Beni è diventata il nuovo centro cruciale per l'epidemia, con la più alta percentuale di casi riportati nelle settimane recenti dopo la resistenza mostrata da alcune comunità".

Nei giorni scorsi l'Oms si è detta preoccupata per una possibile espansione del virus in Uganda, Ruanda, Sud Sudan e Burundi. Secondo l'ultima valutazione del rischio da parte del Centro Europeo per il Controllo delle Malattie e la stessa Oms però il rischio che si diffonda al di fuori dell'Africa rimane 'basso', mentre è 'molto alto' quello di una diffusione regionale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS