Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Liberia è stata dichiarata per la seconda volta 'Ebola free', ed ora entra in un periodo di 90 giorni in cui sarà 'sorvegliata speciale' da parte delle autorità per evitare il ritorno del virus.

Lo ha affermato l'Oms in un comunicato, sottolineando che sono passati 42 giorni dall'ultimo caso conosciuto.

Il paese, uno dei più colpiti dalla malattia, era già stato dichiarato 'guarito' lo scorso maggio, prima che si manifestasse un nuovo cluster di sei casi a fine giugno. "Sotto la leadership del governo liberiano - sottolinea l'Oms - è iniziata una risposta rapida ed efficace al nuovo focolaio, che ha coinvolto i membri della comunità. L'Oms si complimenta con il governo e il popolo della Liberia, e continuerà a supportarli nei 90 giorni di sorveglianza aumentata che iniziano oggi".

L'epidemia sembra essere alla fine nei paesi africani colpiti, con l'ultimo bollettino che parla di tre soli nuovi casi nell'ultima settimana, due in Guinea e uno in Sierra Leone. È ormai un mese che il numero di nuovi pazienti si mantiene sotto questa cifra.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS