Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Per la seconda settimana consecutiva non ci sono stati nuovi casi di Ebola nei paesi africani colpiti dall'epidemia. Lo afferma il bollettino dell'Oms, secondo cui sono 63 le persone sotto osservazione dopo il ritorno in ospedale dell'infermiera scozzese malata.

Sono ormai 11 settimane, rileva il bollettino, che non si hanno più di cinque casi a settimana. "Tuttavia 150 persone rimangono sotto osservazione in Guinea, di cui 118 ad alto rischio, e altri 259 contatti con casi conosciuti non sono reperibili - scrivono gli esperti -. Rimane quindi ancora un rischio di nuovi casi. In Sierra Leone due contatti ad alto rischio sono stati persi e ancora non sono stati ritrovati".

Dall'inizio dell'epidemia ci sono stati circa 28'000 casi e oltre 11'000 morti, di cui 513 tra gli operatori sanitari. È seguito da vicino anche il caso dell'infermiera scozzese. "Al 13 ottobre 62 contatti stretti sono stati identificati e seguiti in Gran Bretagna - scrive il bollettino -, e 26 hanno ricevuto il vaccino contro Ebola".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS