I 75mila abitanti di West Point, nella periferia occidentale di Monrovia, capitale della Liberia, Paese colpito dal virus Ebola, si sono risvegliati questa mattina letteralmente 'accerchiati' da un cordone di militari e polizia, pesantemente armati. Lo hanno reso noto testimoni.

La presidente Ellen Johnson Sirleaf ha decretato ieri il coprifuoco notturno in tutto il Paese a partire da questa sera e ha imposto la quarantena a West Point e a Dolo Town, nella provincia di Margibi, a sud della capitale, per cercare di frenare la diffusione dell'epidemia del virus Ebola.

Secondo testimoni gli abitanti di West Point hanno reagito al cordone di sicurezza dei militari e polizia lanciando contro le forze di sicurezza delle pietre.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.