Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera intende aumentare i propri aiuti per far fronte all'epidemia di ebola nell'Africa occidentale. L'Aiuto umanitario della Confederazione ha sbloccato un importo supplementare pari a un milione di franchi per finanziare varie azioni dirette in Liberia.

Un aereo charter parte nelle prossime ore con 14 tonnellate di materiale medico, comprendente, tra l'altro, 31’000 bottiglie di disinfettante per le mani, 300’000 paia di guanti di protezione, 100’000 maschere, 200 sacchi mortuari, 6840 dosi per perfusione e 3000 dosi di soluzione reidratante.

Due esperti andranno sul posto per valutare i bisogni. È inoltre stata attivata la Convenzione che lega l'Aiuto umanitario agli Ospedali universitari di Ginevra (HUG), fa sapere in un comunicato il Dipartimento federale degli affari esteri.

Il milione supplementare va ad aggiungersi alla somma di650'000 franchi già versati sino ad oggi dalla Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) in risposta diretta alla crisi di ebola.Dall'apparizione dei primi casi di persone infette dalla malattia nel marzo di quest'anno, la Svizzera ha quindi stanziato complessivamente 1,65 milioni di franchi.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS