Navigation

Economia svizzera, contrazione 2009 relativamente contenuta

Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2010 - 17:06
(Keystone-ATS)

BERNA - L'economia svizzera è stata meno toccata dalla recessione, in particolare rispetto alla Germania, suo principale partner commerciale.
Secondo i dati pubblicati oggi dalla Segreteria di Stato dell'Economia (SECO), il prodotto interno lordo (Pil) elvetico tra ottobre e dicembre ha registrato una crescita dello 0,7% rispetto al terzo trimestre dell'anno, mentre in Germania è stata rilevata una stagnazione. L'intera Eurolandia ha segnato un incremento minimo dello 0,1%.
Contrariamente ad altri paesi europei, per la Svizzera la recessione è alle spalle, ha commentato Bernard Lambert, economista della banca privata ginevrina Pictet. Per l'esperto tale evoluzione è imputabile fra l'altro al fatto che nella Confederazione non si sono verificate né una crisi del credito né una crisi immobiliare e che il franco è concorrenziale.
La contrazione del Pil elvetico nel 2009 è stato inferiore a quelle di altri stati: -1,5%, a fronte di un -5% per l'economia tedesca e di un -4% per la zona dell'euro.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?