Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Economia verde, governo prosegue sforzi dice Leuthard.

KEYSTONE/EPA KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

La consigliera federale e ministra dell'ambiente Doris Leuthard si è compiaciuta per l'esito del voto sull'iniziativa economia verde, ma ciò non significa che bisogna riposare sugli allori, ha ammonito.

Per il governo - ha detto incontrando la stampa - il risultato del voto non è un no all'economia verde, ma soltanto al testo che è stato sottoposto al popolo e che avrebbe avuto conseguenze negative per aziende ed economie domestiche. Malgrado gli sforzi già avviati e gli eccellenti risultati ottenuti in particolare nel riciclaggio, gli Svizzeri utilizzano troppe risorse. Occorre puntare a un'economia verde - ha detto la Leuthard - ma a tappe e in accordo con le imprese.

Il Consiglio federale proseguirà con il suo piano d'azione e agirà nell'ambito della legislazione esistente, ma ha anche posto in consultazione una revisione della legge sul CO2. Si tratta di una buona base per ratificare l'accordo di Parigi sul clima. Inoltre, la strategia energetica 2050, che il parlamento dovrebbe concludere di esaminare in questa sessione, sarà un contributo importante alla preservazione delle risorse, ha concluso la ministra PPD, rilevando che la Svizzera è un Paese tra i più innovativi e deve proseguire su questa strada.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS