Navigation

Economia verde concetto per nulla chiaro, dice studio EPFL

Quando l'economia è verde? KEYSTONE/EPA DPA/PATRICK PLEUL sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2020 - 15:27
(Keystone-ATS)

Economia verde, sviluppo sostenibile: concetti tutt'altro che chiari. È la conclusione cui giunge uno studio del Politecnico federale di Losanna (EPFL), che ha passato in rassegna 140 definizioni pubblicate in riviste scientifiche o organizzazioni di riferimento.

Nonostante l'esplosione degli scritti su questi temi fra il 2008 e il 2018 non si è cristallizzata una definizione omogenea, spiega il primo autore dell'analisi, Albert Merino-Saum, citato in un comunicato dell'EPFL.

"Nel corso del tempo gli articoli si sono accumulati senza che facciano riferimento a uno studio fondatore che fornisca una chiara definizione del concetto di economia verde, come invece accade normalmente nella letteratura scientifica", osserva il ricercatore a Losanna. "Non si sa quindi di cosa si parla".

Secondo Merino-Saum l'espressione green economy sarà in grado di resistere solo se riuscirà a distinguersi dal suo "cugino" sviluppo sostenibile. L'obsolescenza di questi concetti è legata anche al fatto che alcuni di essi vengono utilizzati per il cosiddetto greenwashing, vale a dire l'operato di quelle aziende o istituzioni che vogliono darsi un'immagine di responsabilità ecologica.

Il ricercatore vuole ora continuare il suo lavoro puntando su altre espressioni di moda quali "sostenibilità urbana" o "smart city".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.