Navigation

Economist: Melbourne città più vivibile al mondo

Questo contenuto è stato pubblicato il 31 agosto 2011 - 15:52
(Keystone-ATS)

Melbourne in Australia ha scalzato la canadese Vancouver, dopo quasi un decennio, dal piedistallo di città più vivibile al mondo nella classifica annuale stilata dall'Intelligence Unit della rivista britannica "Economist", che ha reso pubbliche le prime e le ultime 10 classificate su un totale di 140.

L'Europa, ad ogni modo, resta la regione più desiderabile con un punteggio di 91,9 su 100. Detto questo, la medaglia d'oro è passata di mano. Rispetto a un livello ideale del 100%, Melbourne ha infatti raggiunto un indice di vivibilità del 97,5%, superando sul filo di lana Vienna (97,4) e Vancouver (97,3). Seguono nell'ordine le canadesi Toronto e Calgary, poi Sydney (salita dal settimo al sesto posto), Helsinki, le australiane Perth e Adelaide, e Auckland in Nuova Zelanda. I fanalini di coda, al 130esimo e 140esimo posto, Dacca in Bangladesh e Harare in Zimbabwe.

La ricerca considera le condizioni di vita di 140 città in base a 30 fattori in cinque aree: stabilità politica e sociale e tassi di criminalità, accesso a cure sanitarie di qualità, istruzione, cultura e ambiente, e infrastrutture. E proprio in quest'ultimo aspetto Vancouver ha perso punti, a causa della maggiore congestione del traffico.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?