Navigation

Egitto: 209 seggi al PND, una decina a opposizione

Questo contenuto è stato pubblicato il 01 dicembre 2010 - 17:54
(Keystone-ATS)

IL CAIRO - Il Partito Nazionale Democratico (PND) del presidente egiziano Hosni Mubarak ha incassato 209 deputati sui 508 dell'Assemblea del Popolo nel primo turno delle legislative, stando ai risultati ufficiali. I Fratelli Musulmani, che non hanno vinto seggi, hanno deciso di ritirarsi dal secondo turno.
Le altre opposizioni ne hanno guadagnato complessivamente una decina: 2 il partito liberale Wafd, sette gli indipendenti, uno il partito di sinistra Tagammu, uno il liberale Ghad e uno Giustizia sociale.
Intanto i Fratelli musulmani, principale forza di opposizione in Egitto, così come il partito di opposizione laico Wafd, hanno deciso di ritirarsi dal secondo turno delle elezioni legislative in programma domenica.
I Fratelli Musulmani hanno fatto sapere che formalizzeranno la loro decisione più tardi oggi. Finora sono la più grande forza di opposizione all'Assembla del Popolo con 88 deputati. Non hanno ottenuto nemmeno un seggio al primo turno di domenica e dovrebbero andare al ballottaggio di domenica prossima con 27 candidati.
Per quanto riguarda il partito Wafd, liberale, il suo leader Sayed El Badawi ha annunciato il ritiro dal secondo turno dei nove candidati che sono riusciti a passare, mentre gli altri due già eletti al primo turno rimarranno come indipendenti. "Ci ritiriamo per protesta contro la frode e la falsificazione flagrante delle elezioni al primo turno", ha affermato Badawi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?