Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Fronte di salvezza nazionale e i movimenti rivoluzionari egiziani hanno indetto per domani proteste "pacifiche" nel paese e davanti al palazzo del presidente per il "venerdì della salvezza" e perché "la voce del popolo arrivi ad un potere che non vuole sentire e capire", afferma un comunicato dei movimenti rivoluzionari.

"Le manifestazioni mostreranno la collera popolare contro le politiche del presidente e della Confraternita che portano il paese al baratro", indica una nota del Fronte.

Intanto si è appresto che riprenderà sabato il campionato di calcio egiziano sospeso da un anno, dopo il massacro allo stadio di Port Said quando 73 tifosi della squadra dell'Ahly del Cairo persero la vita in un attacco della tifoseria delle squadra rivale del Masri.

Lo rende noto la federazione calcio egiziana spiegando che le partite si svolgeranno a porte chiuse negli stadi delle forze armate. La ripresa del campionato è stata rinviata a più volte per la difficile situazione di sicurezza nel paese.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS