Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il gruppo jihadista Ajnad Misr (Soldati dell'Egitto) ha rivendicato l'attentato di ieri notte al Cairo dove è morto un ufficiale di polizia. Su Twitter il movimento ha detto di "avere fatto esplodere una bomba ad un check-point dei criminali - che mirano ad arrestare giovani innocenti per torturarli nelle prigioni - uccidendo un ufficiale". Il gruppo nei giorni scorsi aveva rivendicato anche le tre esplosioni all'Università del Cairo del 2 aprile, dove era morto un generale di polizia.

"Ringraziamo tutti quelli che ci hanno fornito informazioni sugli ufficiali e sui loro apparati e salutiamo tutti gli eroi che partecipano a questa guerra contro i criminali e chiediamo loro di evitare che si sparga il sangue dei bambini, delle donne e dei civili", ha concluso la nota del movimento.

SDA-ATS