Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte Costituzionale egiziana ha stabilito che la legge che traccia i confini delle circoscrizioni elettorali del Paese è incostituzionale. La decisione rischia di far slittare le elezioni parlamentari fissate per il 21 marzo.

La decisione sulla validità delle norme sulle elezioni era molto attesa perché in Egitto non si tengono consultazioni elettorali per la nomina del Parlamento dal 2012. Nel 2014, si sono tenute invece le elezioni del presidente, Abdel Fattah el Sisi, e poi un referendum per l'approvazione della nuova Costituzione, all'inizio dello stesso anno.

L'elezione del Parlamento è il terzo passo del processo democratico indicato dal programma dei militari per l'Egitto dopo la deposizione e l'arresto dell'esponente dei Fratelli musulmani, Mohamed Morsi, il 3 luglio 2013.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS