Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Corte d'Assise di Sohag in Alto Egitto ha condannato 26 sostenitori dell'ex presidente Mohamed Morsi all'ergastolo per violenze avvenute nel 2013 dopo la dispersione dei sit-in a Rabaa e el Nahda al Cairo. Lo riferisce l'agenzia Mena.

Altri 77 pro-Morsi sono stati condannati a 15 anni e altri 26 a 10 anni.

Sono accusati di avere aperto il fuoco contro la sicurezza e dato alle fiamme la chiesa copta di St. George. La sentenza per i 119 pro-Morsi è di primo grado.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS