Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

Egitto: Corte Costituzionale sospende decreto Morsi

Con una decisione a sorpresa l'Alta Corte Costituzionale egiziana ha deciso di sospendere l'applicazione del decreto del presidente Mohamed Morsi per la ripresa dell'attività del parlamento, sciolto dai militari a metà giugno.

Oggi pomeriggio, decine di migliaia di egiziani - in gran parte sostenitori dei Fratelli Musulmani e salafiti - sono affluite in piazza Tahrir, convocati per una manifestazione in appoggio al decreto del presidente Mohamed Morsi, che ha annullato lo scioglimento del parlamento deciso dal Consiglio Supremo delle Forze Armate il 15 giugno.

La manifestazione ha l'obiettivo di respingere le prese di posizione contro il decreto presidenziale venute sia dalla Corte Costituzionale, sia in modo più sfumato dal Consiglio militare, che aveva retto la presidenza della repubblica dalla deposizione di Hosni Mubarak, nel febbraio 2011, fino all'elezione di Morsi.

I Fratelli Musulmani sul loro sito inneggiano alla vittoria per la rivitalizzazione del parlamento e negano che la decisione del presidente sia un "colpo di stato" e che sia stata presa per contrastare la sentenza della Corte Costituzionale, che oggi l'Assemblea del Popolo ha rinviato alla Corte di Cassazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.